menu-icon
  • NEWS

    Lavori in casa: quali detrazioni possiamo richiedere.

    Il luogo in cui abitiamo necessita di cure periodiche con piccoli o grandi interventi via via che il tempo passa, in modo tale da poter rinnovare il suo aspetto. Per non parlare degli elettrodomestici che consumano troppa energia oppure di impianti elettrici che saltano con nulla, senza sapere perché? Ecco cosa c’è da sapere per programmare lavori in casa  beneficiando delle detrazioni previste per il 2017.

    . Detrazioni a portata di mano

    Il momento è perfetto, oggi ci sono agevolazioni da non perdere per abbassare i costi sugli interventi anche del 65%.

    Ristrutturazioni, interventi per il risparmio energetico, ma anche acquisto di mobili ed elettrodomestici sono al centro delle detrazioni prorogate fino al 31 dicembre 2017.

    È stata inoltre introdotta la detrazione d’imposta del 50%, per le spese su misure antisismiche per gli edifici in zone ad alta pericolosità, anch’essa per tutto l’anno corrente.

    . Ristrutturazioni

    Puoi detrarre il 50% fino a 96.000 euro di spese sostenute entro il 31 dicembre 2017 sulle ristrutturazioni.  Meglio affrettarsi, perché dal 1° gennaio 2018 la detrazione sarà pari al 36% per un massimo di 48.000 euro di spese sostenute.

    Si va dalle opere di manutenzione ordinaria, anche delle parti condominiali, come imbiancature o sostituzione di rivestimenti di interni ed esterni, a quelle straordinarie, che prevedono interventi strutturali sulle case.

    Le spese devono essere tutte documentate con regolari fatture e bonifici. 

    . Risparmio energetico

    Puoi detrarre fino al 65% sulle spese sostenute entro il 31 dicembre 2017 per gli interventi diretti al risparmio energetico. Dalla sostituzione di un tubo del gas o di una presa elettrica alla realizzazione di impianti fotovoltaici, dalla sostituzione di finestre.

    Fate attenzione che possono essere detratti i bolli, l’IVA e i diritti per le concessioni urbanistiche ottenute dal Comune. 

    . Acquisto mobili

    All’interno di una ristrutturazione edilizia, puoi detrarre il 50% per mobili ed elettrodomestici acquistati entro il 31 dicembre 2017 per una spesa massima di 10.000 euro.

    Si stanno predisponendo anche bonus mobili per le giovani coppie (in attesa di conferma), che restituirebbero il 50% del costo dei mobili fino a una spesa massima di 16.000 euro!

    Attenzione! Gli elettrodomestici dovranno essere almeno di classe A+.

    . Novità condominio

    Si allungano di 5 anni i termini delle detrazioni sui condomini: fino al 31 dicembre 2021!

    Questo è davvero importante perché vi permette di pianificare interventi sulle parti condominiali, convocare assemblee, presentare i progetti, approvarli e così via.

    Le detrazioni riguardano tutte quelle opere condominiali, da rifacimenti di facciate e tetti, a pavimentazioni di parti interne ed esterne, a tinteggiature di vani scale, riparazioni di cancelli e portoni, sostituzioni di infissi, installazioni di ascensori ecc. Le detrazioni per i lavori condominiali arrivano fino al 65% delle spese sostenute. 

     

    Se hai intenzione di ristrutturare il tuo appartamento, la sicurezza è molto importante. È fondamentale che la tua casa sia protetta in caso di imprevisti e danni. La copertura assicurativa è un passo fondamentale per dormire sonni tranquilli, mettendo al sicuro la tua casa e la tua famiglia.

     

RICHIEDI INFORMAZIONI

  • * Campi obbligatori

Reqired valid info