menu-icon
  • NEWS

    Consigli per il guidatore invernale

    Durante i mesi invernali, la pioggia, ghiaccio e neve richiedono sempre maggiore concentrazione alla guida, e anche l’attrezzatura giusta. Ecco un decalogo di consigli pratici per viaggiare in sicurezza. 

    1) Manutenzione. Prima di mettervi in strada, fate il check-up alla vostra macchina. E’ importante controllare la pressione delle gomme, i contenitori dei liquidi, luci, vetri e tergicristalli. Ricordate di o di montare le gomme invernali o di tenere a bordo le catene da neve, questo per salvaguardarvi anche dalle possibili multe in caso di controllo della polizia.

    2) Studiate il percorso. Conoscere il tragitto, la posizione di una curva, di un tornante o la rapidità di un determinato tratto, può aiutarvi quando le condizioni stradali sono difficili. Sarete più preparati e saprete già che guida adottare in funzione della strada.

    3) Meteo. Il freddo ha conseguenze sull’intera macchina, batteria inclusa. Se siete fermi in auto, non lasciate i fari o la radio accesi per non consumare energia.

    4) Cosa tenere in macchina. Ci sono una serie di strumenti che possono risultare indispensabili in caso di freddo, o comunque possono rendervi la vita molto più facile. Cavi di accensione per la batteria, paletta raschia ghiaccio, antigelo per l’impianto di pulizia dei vetri, sbrinatore per le serrature, catene da neve.

    5) Frenate ok, ma non troppo. Nel caso in cui la curva è innevata o ghiacciata, la frenata potrebbe essere più controproducente che altro, facendo sbandare la macchina. Piuttosto, se vi trovate a frenare in discesa, scalate la marcia e usate il freno motore.

    6) Attenzione alla nebbia. L’inverno non è solo neve e pioggia, ma anche nebbia. La condizione che non va assolutamente sottovalutata, perché riduce la visibilità della strada e rende più viscido e instabile il manto stradale. Diminuire la velocità e accendere i fendinebbia.

    7) Pioggia, aquaplaning e altre insidie. Le pozze d’acqua che ristagnano sull’asfalto possono provocare l’aquaplaning. Le gomme perdono aderenza con il manto stradale e scivolano letteralmente sull’acqua, facendo così perdere il controllo dell’auto.

    8) La distanza di sicurezza. In caso di asfalto viscido o ghiacciato, il tempo di frenata aumenta perché le ruote hanno una minore aderenza. Il consiglio è di aumentare la distanza di sicurezza per avere il tempo di frenata sufficiente.

    9) In caso di ghiaccio o neve. Non frenate, o fatelo adagio. Anche la neve comporta diversi gradi di aderenza: più facile guidare su quella fresca, mentre dopo una notte c’è il rischio che sia già ghiacciata.

    10) Questione di stile. Il consiglio che va sempre di moda è utile in tutto il periodo dell'anno è - essere prudenti.

RICHIEDI INFORMAZIONI

  • * Campi obbligatori

Reqired valid info